TRIDENTE

RIQUALIFICAZIONE URBANA DELL’AREA DENOMINATA “TRIDENTE”, ROMA

Progettazione esecutiva

Localizzazione progetto:
ROMA, ITALIA

Committente:
PRIVATO CON PROMOZIONE PUBBLICA

Progettisti:
Arch. ALESSANDRA MACCHIONI

Importo lavori:
1'750’000 euro

Superficie area di intervento:
8’450 mq

Progettazione:
2011

L’intervento è parte di un più ampio programma avviato dal Comune di Roma di pedonalizzazione e valorizzazione del centro storico ed in particolar modo prevede la riqualificazione urbana dell’area denominata “Tridente”, riferito a Via Borgognona, Via Frattina, Via della Vite, Via Mario de' Fiori, Via del Moretto, Via Bocca di Leone, Via Belsiana, Via del Gambero.
Il progetto vuole restituire a questo ambito il carattere originario e la continuità persa dall’uso carrabile, proponendo una soluzione completamente pedonale a recupero dell’unitarietà, della leggibilità, e della facilità-sicurezza di percorrenza.
La scelta progettuale adottata ha portato all’eliminazione dei marciapiedi esistenti, sostituendo la configurazione attuale marciapiede-sede stradale su due livelli distinti con un nuovo assetto continuo destinato all’uso pedonale e caratterizzato dalla distinzione degli ambiti attraverso l’uso stesso delle pavimentazioni.
Tenendo conto della storia delle forme e delle tecniche di lastricatura che hanno accompagnato la formazione e la trasformazione delle strade del centro storico dal rinascimento ai giorni nostri, per il disegno del selciato è stato ritenuto opportuno prevedere delle trame ricalcanti quelle utilizzate nei secoli XVIII e XIX attraverso un sistema “a spina” con quadrotti e mostaccioli disposti lungo l’asse viario, utilizzando per tutte le sedi stradali la sezione “a culla”.
La scelta delle soluzioni tecniche e dei materiali proposti si è basata su criteri di qualità ed estetica dei materiali ed efficacia ai fini del prolungamento della vita utile dei manufatti stradali.



View Fullscreen